Artes plásticas

Enzo Bianco
Versione italiana



- Versión en español -

Haz click para ampliar la imagen
Haz click para ampliar la imagen Haz click para ampliar la imagen

Enzo Bianco, napoletano, svolge la sua attività all'insegna dell'inesausta esigenza di sperimentazione creativa; artista programmaticamente border line, ha attraversato con l'entusiasmo della conoscenza e dell'innovazione gli innumerevoli codici espressivi con i quali ha scelto di volta in volta di confrontarsi. Ineliminabile rimane in lui l'esigenza della creazione di un progetto, della continua ipotesi di nuovi percorsi pronti a concretizzarsi nell'abbozzo del primo schizzo sul foglio bianco. Una progettualita' che, indubbiamente, si situa nel percorso della tradizione dei migliori designer del secolo scorso; sotto il segno individuale della strategia progettuale, infatti, Bianco acquisisce un'ottica e una tensione unitaria che conduce a vedere la storia del suo percorso come un continuum in omogenea e costante evoluzione, colmo di rimandi e osmosi infinite, a prescindere dai linguaggi prescelti nel tempo. Una mentalità da vero "artista totale", duttile, flessibile e aperta verso ogni genere di linguaggio e di espressione figurativa.

Da esperto della comunicazione visiva, sperimentato lo strumento della grafica, egli ha poi incentrato la sua ricerca sull'essenza lieve e volatile dell'acquerello come segno significante privilegiato, per poi trovare una delle sue cifre espressive più efficaci nella ceramica, attraverso il recupero attento di smaglianti cromie, ma soprattutto di una consistenza materica tale da poter esprimere il corpo pesante delle immagini. Di questa densa consistenza anche il recente percorso di Bianco come pittore di grandi tele porta fatalmente la traccia; sicché é possibile affermare che la forma diviene uníalibi per attualizzare le infinite potenzialità della dialettica tra la luce e la materia cromatica.

Una visione globalmente lungimirante, un'idea unitaria dell'arte come progetto che, tuttavia, non impedisce all'artista di esplorare i singoli settori linguistici nei quali si cala col massimo rigore metodologico e nella più totale consapevolezza della specificità di ogni singolo codice di settore.

Sia che si tratti di pittura, che di design applicato alla ceramica o, ancora, agli oggetti di uso, egli si immedesima in maniera totalizzante nell'abito concettuale relativo al settore in cui ha deciso di lavorare, studiandone accortamente la storia e le tradizioni, vagliandone con altrettanto rigore e scrupolo le prospettive e le potenzialità inespresse. Un lavoro preliminare che si configura sempre maggiormente come condizione di conoscenza, di approfondimento, di studio da cui non sembra possibile prescindere.

Si tratta, in sostanza, di riconoscere la specificità e la individualità del metodo che deve essere assunto nella mutazione dei registri, senza mai perdere di vista le vocazioni intrinseche ad essi; E' così che la ceramica manterrà il segno del suo essere plasmata e su questo segno declina le infinite possibilità cromatiche e luminose mentre la pittura conserverà forte il colpo della pennellata, il dinamismo del tocco di colore, così come l'acquerello denunciava in tutta la sua forza ed evidenza la rugosità del foglio di supporto.

Viaggiando attraverso le molteplici suggestioni della natura, nelle sue mutazioni e nel suo perenne trascorrere, inchinandosi alla sovranità delle forme, dei volumi e del colore nelle sue inesauribili declinazioni - gesto che l'artista stesso ama definire come omaggio dovuto all'Espressionismo inteso come utilizzazione di un cromatismo posto a significare e rappresentare soprattutto se stesso - Enzo Bianco va sempre più definendosi come interprete privilegiato di un unico canto modulato su più voci, quante sono quelle dei linguaggi creativi cui ha saputo dar corpo.

Exposiciones destacables


2000 Personale "Maxime in campania ego" presso Le Scuderie del Museo di palazzo reale Napoli promossa Dalla Sprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Napoli e Provincia e dal Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello.

1999 Personale "Ravello Segni e Sogni" presso Villa Rufolo promossa dal Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali.

Haz click para ampliar la imagen



Haz click para ampliar la imagen


1999
Ha realizzato nell'auditorium della "Grangia", convento Certosino del milletrecento, adibito a museo civico del Comune di Sala Consilina , Salerno una scultura delle dimensioni di m.7,16 x 3,60 in maiolica invetriata dal titolo "Albero della Sapienza".

1998 Gemellaggio della Città di Assisi e Salerno Collettiva di artisti Salernitani presso la Galleria Civica di Assisi nella casa di S. Francesco di Assisi.

1998 Ha realizzato e messo in opera un pannello-scultura ceramico a rilievo di m2 2 per la Fontana situata nel cortile quattrocentesco palazzo S. Agostino, sede dell'Amministrazione Provinciale di Salerno.

1996 Nell'ambito della presidenza Italiana della Comunità Europea partecipa a "DieBen Ammer See" ad una collettiva di artisti italiani organizzata dall'Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera.

1996 Mostra personale presso la Galleria Salgreis di Vienna.

1994 A Salerno presso lo Show Room Mainardi personale dal titolo "La ceramica Disegnata".

1994 Coordina per conto dell'Aiap (Associazione Italiana sulla Comunicazione Visiva) la partecipazione Italiana ad una mostra internazionale mista Italia-Francia-Corea del Sud sulla comunicazione visiva, promossa dalla Associazione Nazionale Coreana di Design e organizzata a Seoul sotto il patrocinio dell'Unesco.

1993 Mostra personale di acquerelli e sculture in ceramica "Delle Isole degli Eroi", Palazzo dell'Orologio Ischia Ponte nell'isola di Ischia.

1993 È invitato presso la Biennale d'arte contemporanea "Equinozio di Primavera" che si svolge a Torre San Patrizio, Macerata.

1993 Personale "Enzo Bianco Illustratore" presso l'Istituto di Cultura Tedesco di Bologna.

1993 Seoul Corea del Sud Personale "Enzo Bianco Illustratore"presso la Galleria del "Narai Culture Centre".

1993 Galleria La Seggiola, Salerno, Personale dal titolo "Enzo Bianco Illustratore".

1991 Illustrazione per i 20 anni di Amnesty International.

1989 Mostra collettiva "Insinuazioni di nuove realtà" manifestazione Italofrancese a Salerno nell'ambito delle celebrazioni dei 200 anni della Rivoluzione Francese.

1985 Galleria Lapis Arte di Salerno, Personale dal Titolo " 9+9 = Rosa".


Haz click para ampliar la imagen
Haz click para ampliar la imagen Haz click para ampliar la imagen

- Versión en español -


Para contactarse con Enzo Bianco: info@enzobiancoartist.com
Sitios web: www.enzobiancoartist.com


Suscríbete a Enfocarte.com y recibe las actualizaciones en tu e-mail





- Imprime esta página -

 

Copyright © 2000-2001 Enfocarte.com /fvp.
Prohibida la reproducción de cualquier parte de este sitio web sin permiso del editor. Todos los derechos reservados.